top of page
Sable blanc et pierre

Ouvre ta conscience...

Cerca

Il sacro femminile ha il potere di fiorire le nostre anime ed agisce sull'universo

In passato, il sacro femminile era rispettato, le donne praticavano rituali sacri, detenevano conoscenza, manipolavano energia, erano magiche!

Ma l'inquisizione invertì i poli, demonizzando i sacri doni femminili e quindi disprezzando la donna privarla di esternalizzare i suoi poteri innati.

Ciò non solo ha avuto ripercussioni sulle società e sui loro sviluppi, ma ha anche influenzato l'universo e il nostro rapporto diretto con esso.

Questa energia è preziosa per la realizzazione delle anime...



Fortunatamente e naturalmente oggi l'energia femminile si sta risvegliando, la circolazione è stata riattivata e il nostro rapporto con l'universo è diventato più consapevole.


Ma attenzione a non confondere il potere del sacro femminile con l'emancipazione della donna che è solo la sua crudele opposizione concepita e creata di nuovo da una società manipolatrice che propone una donna mascolinizzare uguale e simile all'uomo.


Basta porre una sola domanda;


Se la luna fosse uguale e simile al sole, non ci sarebbe più notte, non ci sarebbero più maree, non ci sarebbe ciclo?


La connessione universale sarebbe interrotta!


Fortunatamente non è così, il femminile è molto diverso dal maschile, che ha anche i suoi punti di forza specifici.


Hanno bisogno l'uno dell'altro per prosperare, poiché l'oscurità non esisterebbe senza luce e viceversa, e si connettono attraverso un legame sacro che forma lo spazio della creazione che attiva energie reciproche e permette loro di prosperare pienamente in totale osmosi con le loro energie cosmiche e con l'universo.


La conoscenza del sacro femminile si basa sulla sacralità del corpo femminile e sulla sua natura ciclica (come la luna) nonché sul principio di sorellanza che li lega insieme e consente la segregazione femminile sacra universale.


Nascere una donna è appartenere a una categoria di individui che possiedono un tipo di sesso.

Poiché fa parte di una concezione olistica dell'essere (legame tra corpo e mente), questo determinismo biologico caratterizzato dall'importanza dei cicli utero e mestruale creerebbe un ponte tra tutte le donne e si manifesterebbe in un certo modo di funzionare tipicamente "femminile".


La donna e il respiro della vita


Quando guardiamo l'etimologia della parola "donna" vediamo che proviene dal greco Phuomai "φυομαι" che significa "ciò che nasce".


In latino, la radice "fe" della parola "femina" si riferirebbe al respiro, la donna sarebbe "quella che dà il respiro, che anima la fiamma" o, in altre parole, il respiro della vita.



Le donne possiedono quindi soprattutto una forza creativa, nel senso che sono caratterizzate dalla loro capacità di "partorire", a causa della loro costituzione biologica e degli impatti di questo sulla loro psiche.


Ma la sua capacità di partorire non si limita alla nascita, il Sacro femminile è stabilito come un modo di azione punteggiato da cicli biologici e naturali.


È la parola "fertilità" che sarebbe il miglior sinonimo.


Fertilità (come la terra: GAÏA) non troppo produttiva e incessante ma modellata sulle stagioni, sui cicli lunari e mestruali con i loro momenti di fioritura e morte.


La dea universale "NATURA"


La concezione di un legame tra donne, natura e fertilità risale all'inizio dell'umanità e si estende approssimativamente al Medioevo, quando le credenze politeistiche e animiste furono distrutte dalle religioni monoteiste.


Il sacro femminile è un movimento animista poiché i suoi seguaci adorano la natura in tutte le sue forme e la usano come alleato, proprio come gli sciamani.


La Terra e la Luna appaiono come madri a cui tutte le donne sono legate e con le quali possono trovare forza e protezione.


Non solo simbolicamente ma in pratica attraverso tutta una serie di meditazioni e rituali che materializzano questa connessione e portano a effetti concreti nella vita delle donne.


Alcuni di questi elementi non sono semplicemente vivi, sono deificati, e poiché siamo in connessione con questi elementi "femminili", tutti portiamo in noi una parte della dea, una sacra forza universale.


Integrare il sacro femminile nella sua vita


Se la donna è a diretto contatto con la forza universale, con la madre terra (Gaïa) il suo ruolo è quello di proteggere le nascite, cioè i vivi: l'ambiente!


Le tue azioni possono aiutarti a riattivare il tuo sacro femminile:

Sta a te scegliere quelli più adatti a te o sviluppare il tuo ...


- Recuperi conoscenze antiche: piante, natura, sciamanesimo, riattivare il punto capitale femminile, ancestralità.


- Utilizzi cibo biologico o addirittura vegetariano.


- Promuovi prodotti cosmetici e igienici, naturali e non inquinanti.

- Riduci gli sprechi.


- Dà la priorità ai medicinali alternativi.


- Abbandona alcuni mezzi contraccettivi dannosi per la donna, come la pillola o l'impianto: cicli mestruali che costituiscono il potere della donna, qualsiasi sostanza chimica che li modifica o li rende artificiali appare come distruttivo.


- Pratica rituali sacri ancestrali: yoga, mantra, gratitudine alla luna, agli elementi e alla terra ...



- Non abbandonare la tua sessualità, la tua femminilità che aiuta lo sviluppo del potere creativo, attiva,la kundalini perche la donna ha la missione di sacralizzare, sono loro che devono introdurre gli uomini a una sessualità di anime e di energie.


- Fidarti del potere dell' intuizione, dell'intenzione e della creazione.


- Adattati le tue azioni ai tuoi valori.



Per tutti questi motivi, il sacro femminile fa parte del movimento ecologista ed ecologista consapevole che l'Uomo non è superiore alla natura ma al contrario dipende da essa.


Non incoraggia una chiara rottura con il progresso e la scienza, ma ne evidenzia gli eccessi e i pericoli.


La donna che usa il sacro dono femminile si realizza perché si sente libera e potente. Non cerca di compiacere a tutti i costi o di corrispondere a un'immagine stereotipata dalla società.


Il suo rapporto con gli altri cambia: altre donne diventano alleate.


Per quanto riguarda gli uomini, non cerca di assomigliare a loro e non si sente inferiore. È semplicemente felice di essere una donna con tutto ciò che comporta (maternità, mestruazioni ...) e non se ne vergogna.


Nella medicina cinese, lo YIN è indicato come energia femminile.


Qualunque sia il sesso, i principi femminili e maschili costituiscono la sostanza stessa dell'essere umano.


L'uomo ha anche energia femminile in quanto abbiamo, noi donne, anche energia maschile, è la direzione che ognuno dà alla sua vita, dove il fatto di esprimere più un polo che un altro che porta lo squilibrio.


Ripristinando l'armonia tra i due, si crea un nuovo equilibrio nella vita di tutti i giorni e, sebbene la strada da percorrere sia lunga, ognuno può avviarla al proprio ritmo, con benevolenza, quindi perché non iniziare oggi?


Scambi con la communità
Conoci il pottere del sacro feminile?

Condividi la tua opinione nei commenti.
 

Segui il mio blog www.calistabellini.com iscriviti a la newsletter e rimani informati, riceverai i miei articoli direttamente nella tua mail!


Seguimi su Instagram - Facebook


Inviami un messaggio : Info@calistabellini.com


Iscriviti al mio gruppo facebook: SPIRITUALISE TOI!



27 visualizzazioni

留言


Attività
bottom of page